PR

PR
Le mie passioni e le mie riflessioni. Powered by Blogger.

Latest Updates

martedì 9 agosto 2016

Oro olimpico nel judo

Posted By: Giangiotto Malatesta - 01:29

Le arti marziali sono una delle mie passioni principali. Qualche giorno fa mi ha impressionato Fabio Basile alle olipiadi di Rio. Non è stato solo per la nazionalità o per il risultato finale ma a colpirmi è stata soprattutto l'autorevolezza, la determinazione mostrata. Mi ha ricordato un po' Tommy Conlon del film Warrior.
Tutte vittorie nette. Sembrava di vedere un pluricampione, nessuna sudditanza verso i grandi del Judo mondiale,..   eppure un anno fa Basile non era neanche nel ranking mondiale. Era uno che mangiava pane e Judo dall'infanzia ma non era noto nell'ambiente.
Poi l'occasione: l'incontro con il Maestro Kiyoshi Murakami e un'uscita tipica da spaccone:

Kiyoshi Murakami mi ha detto che sarei andato a Tokio [ovvero le prossime olimpiadi dopo Rio 2016]. Io gli ho detto: non Tokio, Rio.

Il resto è noto: i sacrifici, i risultati che arrivano ed infine il notevole oro olimpico. 

Chiudo con un suo post pubblicato su facebook:

Non temete i momenti difficili, il meglio viene da lì....

sabato 6 agosto 2016

Resident Evil 7, non si salvano neanche le erbette

Posted By: Giangiotto Malatesta - 23:36


Proprio così: non bastava lo stravolgimento della prima persona. Non bastava la realtà virtuale.
Non bastava la scomparsa dei personaggi storici della serie. Non bastava la scomparsa di pistole e fucili. Non bastava la scomparsa degli zombie...

Anche le erbette verdi sono state stravolte.


Eccovi sto Amaro del Capo e sto rosmarino scaccia fantasmi/mostri/amenità varie..

Beh, per l'Amaro del Capo posso concordare, per il rosmarino,..
si rischia di essere più appetitosi per quello che ci farà la pellaccia.

Capcom, ma che stai combinando con la nostra serie preferita?

Haters, contro gli insegnanti non mollano mai!

Posted By: Giangiotto Malatesta - 03:50







Vengo a conoscenza  da orizzonte scuola dell'ennesima dimostrazione di odio contro gli insegnanti. Questa volta pare che l'attacco venga addirittura da un giornalista dell'Unità.

Nello specifico O.S. fa riferimento alle ultime esternazioni del giornalista contro la protesta di qualche giorno fa degli insegnanti di Napoli per i trasferimenti.

Come si evince dal seguente filmato della Repubblica, gli insegnanti chiedevano semplicemente due cose:
trasparenza (non si sa in base a quali criteri siano stati scelti i trasferibili
e  
giustizia (non si sa per quali criteri insegnanti con più anzianità di servizio siano stati scelti per trasferirsi rispetto agli insegnanti con meno punteggio).

Non bisogna infatti dimenticare che sicuramente un trasferimento per mezza Italia ha un costo economico (nuovo affitto da pagare) per qualunque lavoratore e un costo affettivo (dover rinunciare a trascorrere il proprio tempo con figli e coniuge). Senza dimenticare il vuoto lasciato in famiglia.
Insomma un pasticcione che riguarda molti, non solo al sud Italia. Anche per al nord si è ripetuta la stessa situazione (anche se in dimensioni ridotte). Ho sentito molta gente lamentarsi per i trasferimenti.
Ora, mi rendo conto che l'odio verso gli insegnanti non è mai stato molto celato [ma perché poi tanto odio? Chiunque può fare l'insegnante. Basta solo mettersi a studiare. L'università ha anche costi abbordaboli in Italia] ma stavolta mi sembra quantomeno inopportuno anche da un punto di vista umano.

domenica 26 giugno 2016

Fine anno scolastico

Posted By: Giangiotto Malatesta - 10:31






Strano ma vero: anche quest'anno pare che sia finita. Stavolta non voglio chiudere con un post dei miei, anche se ne ho viste di cose turche. Inoltre ogni anno la stanchezza si fa sentire sempre di più, ma... Ma meglio pensare positivo. Meglio pensare che "[...] anche il sole del giorno peggiore tramonta" quindi, quale miglior modo di festeggiare la fine dell'anno se non raccontarvi come festeggiano la fine dell'anno a San Pietroburgo?




I maturandi si affacciano lungo le rive del fiume Neva per salutare una nave a vela che passa. La nave si chiama vele scarlatte in onore dell'omonimo romanzo dello scrittore russo Alexandr Grin. La protagonista della storia è una bimba di nome Assòl. Come da tradizione russa, la bimba passa un'infanzia sfortunata. Orfana di madre e in povertà. Un giorno però le viene fatta una profezia: arriverà un principe su un veliero, con vele rosse, che s'innamorerà di lei. I due salperanno insieme per una nuova e felice vita. 
Bel modo di festeggiare la fine dell'anno.

giovedì 26 maggio 2016

La sicurezza prima di tutto

Posted By: Giangiotto Malatesta - 06:19
Renault kwind

Sul mercato indiano c'è la versione Renault della Nissan Juke. Sicuramente meno originale ma forse anche più pratica da usare nel traffico di tutti i giorni.
Il prezzo? L'equivalente di 3500 euro. Che son soldi sul mercato indiano ma che qui sebrerebbe un'offerta che non si può rifiutare. Quasi quasi vedo se è possibile importarla qui (guida a sinistra permettendo). Insomma è tutto oro quel che luccica? Stavolta no, anzi anche stavolta no. :(
Pare infatti che sul fronte della sicurezza la francesina abbia preso 0/5 stelle ovvero zero.

un'auto da usare solo sui campi di golf

Ma la sfortunata Renault è in buona compagnia con altri modelli della Hyundai, Mahindra e Suzuki. Tutte auto su cui la sicurezza non è stata contemplata.
Si, perché sarebbe bastato riadattare un modello già esistente sui mercati occidentali per non avere dei risultati tanto scarsi..
Qui o siamo di fronte a modelli progettati exnovo trascurando la sicurezza degli occupanti o siamo di fronte a modelli dal prezzo così basso da far pensare a un taglio dei costi legati a tutto ciò che non è essenziale; sicurezza compresa.
In ogni caso abbiamo un'ulteriore dimostrazione di quanto sia pericoloso lasciar carta bianca alle multinazionali.

giovedì 12 maggio 2016

Non si scrivono equazioni sull'aereo!!

Posted By: Giangiotto Malatesta - 00:42


Quante volte siamo stati messi in guardia: non scrivere equazioni sull'aereo, non si fa! Non sta bene! Come dite? 
Zero? 
Esatto!
Infatti non è una cosa maleducata, anzi. Purtroppo non la pensano tutti così e un professore universitario italiano è stato indicato come persona sospetta, fatto scendere dall'aereo e controllato. Qui la notizia. Magari un ruolo importante l'ha giocato l'essere straniero in USA e l'aspetto, ma.... non si può sospettare una persona solo perché straniera o solo perché non è vestito come un damerino! Ci vuole altro, ci vogliono le equazioni!
Mah? che gente doppiamente ignorante si trova in giro.

mercoledì 20 aprile 2016

La news del giorno

Posted By: Giangiotto Malatesta - 14:52






Sono stato parecchio tentato di scrivere a proposito della mancata gita della ragazzina disabile di Legnano. Una vergogna assoluta escludere dalla gita una ragazzina disabile a causa delle compagne di classe (nessuno la voleva in stanza). La scuola deve essere proprio messa male per permettere a degli alunni di comportarsi così con una disabile..
Per intenderci, è il contrario di come dovrebbero andare normalmente le cose.   
Fortuna che poi almeno è intervenuta la Ministra Gianninni che ha bloccato tutto e ha mandato gli ispettori. Resta comunque una cosa sgradevole. Speravo che per un altro po' nessuna altra notizia attirasse la mia attenzione. Speravo in un momento di tranquillità.
Poi la svolta di oggi:

Lo Stato norvese perde la causa contro Breivik: violati i suoi diritti umani durante la detenzione

Pertanto:
La Norvegia è messa molto ma molto peggio di noi.
Triste ma vero: non solo la Legge norvese pare contempli una pena massima di 23 anni di reclusione (anche in casi di strage terrorristica), ma pare che non si possa neanche mettere in isolamento un pericoloso pluriassassino.
Non so, è sempre più il contrario di come dovrebbero andare normalmente le cose..  

SCIENCE & TECHNOLOGY

Games & Multimedia

Copyright © 2013 Pariflessioni™ is a registered trademark.

Designed by Templateism. Hosted on Blogger Platform.